GP INDUSTRIA & ARTIGIANATO: UN EVENTO TRA GLI EVENTI

È palese la soddisfazione all’interno dello staff organizzativo del GP Industria & Artigianato di Larciano. Con il passare dei giorni va affiorando sempre più la consapevolezza della scelta fortunata del trasferimento di data. Creando così i presupposti per inserire la corsa all’interno di un calendario ricco di grandi eventi, che vedrà la Toscana assoluto epicentro del grande ciclismo internazionale.

arrivo2004b

Giro d’Italia a parte, infatti, mai nel corso della stagione la Toscana potrà vantare sul proprio territorio la presenza di così grandi campioni dello sport delle due ruote; sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo. Domenica 6 marzo, il giorno successivo a Strade Bianche, la corsa di Larciano anticiperà di tre giorni la partenza della Tirreno-Adriatico che, dopo il via dalla Versilia, andrà a toccare anche le Colline Metallifere e la zona dei soffioni boraciferi.

Una circostanza che consente al comitato organizzatore di mantenere costantemente stretti contatti con le più prestigiose formazioni professionistiche, al fine di arricchire una start list resa già importante grazie all’iscrizione dell’Orica GreenEDGE (dell’ultimo vincitore Adam Yates) e del team Astana: la formidabile formazione kazaka che scenderà in Valdinievole capitanata dal campione italiano Vincenzo Nibali, che proprio in queste zone ebbe modo di annunciarsi giovanissimo, come una delle più belle promesse del nostro movimento. I risultati poi conseguiti raccontano di una promessa diventata una splendida realtà.

Sono intervenute nel frattempo altre adesioni molto interessanti: la compagine svizzera “world team” della IAM Cycling, alla quale si sono accodati i due “team professional” Bora-Argon 18 e Nippo- Fantini. La IAM Cycling rappresenta la terza formazione iscritta della massima categoria. Gli organizzatori sono molto fiduciosi di poter aggiungere nelle prossime settimane altre squadre che fanno parte della categoria di massimo prestigio. La formazione tedesca, che stando alle dichiarazioni del team manager Ralph Denk, si appresterà nella stagione 2017 a richiedere la massima licenza, vanta tra i propri ranghi il corridore italiano Cesare Benedetti. Un discorso a parte lo merita invece la Nippo-Fantini. Per la seconda stagione consecutiva, sarà infatti Damiano Cunego il corridore più rappresentativo della formazione abruzzese.

arrivo2004a

È ancora indelebile in molti appassionati, il ricordo della vittoria che il corridore veronese – non ancora ventitreenne – raccolse a Larciano nel 2004. Una settimana prima di quella che si rivelò per lui una cavalcata trionfale, sulle strade del Giro d’Italia. Con la maglia rossa della Saeco Damiano Cunego si impose nello sprint di un gruppo ristretto di battistrada, riuscendo ad avere la meglio sull’allora campione del mondo, il basco Igor Astarloa. Una volata avvincente, con un testa a testa che si risolse proprio sulla linea d’arrivo. A quel successo si aggiunse poi l’edizione 2006. Dopo 10 anni, Larciano offre a Cunego la possibilità di eguagliare il record di vittorie, detenuto oggi da Gianni Faresin. Un tris che rappresenta certamente una delle maggiori eccellenze del palmares dell’ex campione di Marostica che proprio nel 1997, nell’edizione che introdusse l’inedita ascesa al “Fornello”, conquistò il titolo tricolore.

Larciano, 15 gennaio 2016

Ufficio Stampa a cura:

Unione Ciclistica Larcianese – Via Gramsci, 41 – 51036 LARCIANO (PT)www.larcianeseciclismo.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...