PHUKET, LA PERLA DEL SUD

Posizionata in mezzo alle spumeggianti e verdi acque del Mar delle Andamane, a soli settanta minuti di volo a sud di Bangkok, l’isola di Phuket è una delle destinazioni balneari più popolari della Thailandia ed un meta ideale per scorrazzare su e giù con la bici

Testo e Foto di Leonardo Olmi

P1000709 bis JPG

Nell’incantevole isola di Phuket potrete trovare tutto ciò che vi aspettate dalla classica vacanza da sogno tropicale: bellissime spiagge di sabbia bianca, un mare di colore verde-turchese, alcune tra le più popolari catene di resort&hotel, sport acquatici, noleggi di jeep, moto ed ovviamente bici (sia da strada che da mtb).

DSC_0118 TIF copia

Ma troverete anche una squisita cucina a base di pesce, la cucina tipica thailandese, montagne, foreste pluviali, templi, barriere coralline ed un immancabile sole tropicale. Tutto in abbondanti porzioni! A completamento di questa già soddisfacente lista di piaceri, si aggiunge anche la dolcezza delle graziose ragazze thailandesi, che vi faranno rilassare al massimo sia sulle spiagge pubbliche che nei dintorni delle piscine dei vostri hotel con i massaggi tradizionali, chiamati Traditional Thai Massage. I massaggi durano di circa un’ora e vengono applicate le note tecniche del tipico massaggio professionale thailandese; niente male dopo una bella pedalata in bici.

 

Che siate in cerca di un angolo tranquillo ed appartato dove passare una notte romantica, oppure che desideriate locali notturni pieni di azione, Phuket vi accontenterà in tutto ciò. L’isola ha anche il suo proprio aeroporto, con collegamenti diretti via Thai Airways International direttamente da Bangkok. Phuket è caratterizzata da molte colline ed il suo nome deriva, non a caso, dalla parola bukit della lingua Malay che vuol dire proprio montagna, collina o elevazione, con pendenze che superano anche il 15% capaci di soddisfare chi non vuol dimenticare le lontane salite di casa. L’isola ha una  superficie di 810 km quadrati ed è collegata alla terraferma da un ponte, il Sarasin Bridge; si estende per 47 km in lunghezza e per 21 km di larghezza, ed offre buone strade asfaltate dove il traffico, al di fuori dei centri abitati, non è mai troppo invadente. Ma attenzione, perché qui la guida è a sinistra.

Phuket è sempre stata una importante e prosperosa provincia che ha stabilito la sua importanza economica con le miniere sottomarine di stagno e con la produzione della gomma. Fino a che non sono arrivati i primi turisti che sdraiandosi sulle sue spiagge hanno fatto rimpiazzare la maggior parte delle miniere e delle altre attività dal turismo, procurando all’isola l’appellativo di “Perla del Sud”.

Soft corals, diver (4-10) TIF2 copia

La costa occidentale è quella dove si trovano le spiagge più belle, più conosciute, più famose e quindi le più frequentate. Il versante sud-orientale è invece quello più indicato alle immersioni subacquee e quello in cui si svolge la maggior parte del commercio e dove hanno sede le più grandi industrie. La capitale dell’isola, Phuket Town, si trova a circa due terzi a sud est del ponte che unisce l’isola alla terraferma. Tutto ciò significa che lo sviluppo turistico si è focalizzato essenzialmente sulle spiagge della costa occidentale facendo sì che la capitale rimanesse relativamente intaccata dal massiccio afflusso di stranieri.

La punta estrema a sud di Phuket è rappresentata dal Phromthep Cape, un promontorio da cui è possibile ammirare uno splendido panorama ed alla sera un fantastico tramonto. L’isola è circondata da bellissime spiagge e le più note sono Nai Haran, Kata Noi, Kata, Karon, Patong, Kamala, Surin, Bang Tao, Nai Yang e Mai Khao.

La più popolare tra tutte è sicuramente Patong Beach, che ha tutto ciò che non piace e mette paura a coloro che si oppongono al turismo di massa. Non molti anni fa, infatti, oltre alla bellissima spiaggia, c’erano soltanto la strada parallela alla costa ed una piantagione di cocco, che si trovavano proprio di fronte al mare con alle spalle le tipiche colline dell’isola. Questa parte idilliaca dell’isola era abitata soltanto da un villaggio di pescatori.

(83-15) TIF copia

Oggi, invece, i bungalows sulla spiaggia sono stati rimpiazzati dai grandi hotel e ci sono ristoranti, shopping-center, negozi di souvenir, bar e dive-center sia lungo la Thavee Wong Road, la strada principale lungo mare, che nelle stradine interne. Ed è per questo che se si vogliono concentrare più attività senza doversi spostare troppo in taxi (che in Thailandia vengono chiamati tuc-tuc) conviene soggiornare in quest’area.

P1000694 bis JPG

Non vi è alcun dubbio che la parte sud dell’isola sia quella su cui concentrare maggiormente la nostra attività di cicloturismo su strada, magari partendo dalla spiaggia di Patong per poi attraversare lo spettacolo offerto dalle spiagge di Karon, Kata e Kata Noi alla volta del Phromthep Cape. Da qui potremo risalire verso nord lungo la costa sudorientale dell’isola in direzione di Chalong Bay e di Phuket Town.

Le spiagge e lo scenario saranno più spartani e meno turistici che della lussuosa costa sud-ovest, ma altrettanto interessanti, se non addirittura di più. Durante questa bella pedalata, troveremo molti punti dove fermarci per una foto ricordo, che ci saranno suggeriti non solo da quelli panoramici, ma anche dai templi, dagli elefanti e dalle tante bancarelle lungo la strada, presso le quali potremo fare ottimi rifornimenti sia per le bottiglie d’acqua fresca che per la frutta. Se si hanno ancora tempo ed energie potremo optare per fare il giro della penisola di Khao Khat Hill, altrimenti abbreviare il rientro verso Patong tagliando lungo la statale 4029 tra le colline di Phuket.

P1000690 JPG

Uno dei negozi meglio attrezzati per il noleggio di bici sia da strada che da Mtb di livello medio alto è senza ombra di dubbio il Siam Bike Tours di Kata Beach, gestito da Martin Brot che offre un servizio di taxi per i clienti che soggiornano in altre parti dell’isola. Presso il negozio si potranno noleggiare anche scarpe e caschi, nel caso li avessimo lasciati a casa. Siam Bike Tours propone anche escursioni guidate intorno all’isola, sia su strada che Mtb. Infatti, è doveroso ricordare che con le sue numerose colline e rigogliosa giungla, l’isola di Phuket si rivela anche essere un ottimo luogo dove, oltre a farvi godere di una vacanza tropicale da sogno in riva al mare, è anche perfetta per l’uso delle ruote grasse.

Per questo vi consiglio di affidarvi esclusivamente ad una guida che conosca i numerosi sentieri in mezzo alla giungla selvaggia. Se programmata per tempo, è molto interessante anche la pedalata di 10 giorni da Bangkok a Phuket, che il Siam Bike Tours, insieme a tante altre iniziative simili, effettua regolarmente in vari periodi dell’anno.

Appunti di Viaggio

DSC_0255 TIF copia

Voli

Thai Airways International

Via Barberini, 50 – Roma

tel. 06-478.131 – www.thaiair.com

 

Parcheggio auto in aeroporto

Park to Flywww.parktofly.it

Roma Fiumicino: Via Portuense, 2335 – Campo Fiumicino – tel. 06-6504.1645

Dove alloggiare

Patong Beach Hotel

124 Taweewongse Rd.

Patong Beach, Phuket

tel. +66-76-340.301 – http://www.see2sea.compatongbeach@see2sea.com

 

Noleggio Bici

Siam Bike Tours

135 Patak Road 1 – Kata Beach, Muang, Phuket

tel. +66-76-284.136 – cell. Martin +66-89-730.7441

www.siambiketours.com – mail@siambiketours.com

Tour Operator

Orientours

Head office Bangkok:

259/320 Soi Pridi Banomyong

13 (Soi Phibunwet), Sukhumvit 71,

Tel. +66-2-382.1390 – www@orientours.comorientours@orientours.com

Ufficio del Turismo

Ente del Turismo per la Thailandia
Via Barberini, 68- Roma

Tel. 06-4201.4422 – http://www.turismothailandese.itinfo@turismothailandese.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...