Fermata a causa di un incidente esterno alla gara la GF Diavolo in Versilia – 2° Memorial Elisa Pezzini.

P1080858 copy

Sono stati oltre 1700 i granfondisti che domenica 19 Marzo sono accorsi al Lido di Camaiore, oltre che per la 21ma edizione di questa granfondo, anche per la Festa del Papà.

Testo di Leonardo Olmi, foto di Leonardo Olmi e Foto-Castagnoli.

P1080768 copy

Quella del Diavolo in Versilia è sicuramente una delle più longeve e quindi conosciute ed apprezzate tra tutte le granfondo toscane e italiane, nata dall’unione tra la GF della Versilia e la GF del Diavolo, entrambe della provincia di Lucca. Vista la sua lunga storia, che oramai ha superato due decadi, mi piace ricordare che la Granfondo della Versilia nacque nel ‘97 dalla Croce Verde di Lido di Camaiore con lo scopo di raccogliere fondi per l’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer A.I.M.A. Versilia.P1080762 copy Partita come una pedalata a scopo benefico, la manifestazione ha visto crescere il numero dei suoi partecipanti ogni anno, consentendo ad A.I.M.A. di raggiungere molti obiettivi. Nel 2010 è nata una collaborazione con la Granfondo del Diavolo, che fino al 2009 aveva organizzato la manifestazione omonima di Borgo a Mozzano (LU). Le due granfondo si sono anche poste l’obiettivo di aiutare una comunità del Ruanda, dove il compianto Dr. Piero Baldera prestava opera di volontariato sia medico che organizzativo.P1080786 copy Nel 2015, per la prima volta la location cambiava, passando dal Viale Belluomini di fronte all’Hotel Principe di Piemonte di Viareggio al Viale Bernardini di Lido di Camaiore, pur rimanendo sempre sotto l’organizzazione della ASD GranFondo della Versilia Ciclismo e Solidarietà, alla quale per questo 2017 si è affiancato lo sponsor Scott.P1080750 copy Importanti e fondamentali anche il supporto ed il contributo forniti dalla Cicli Franceschi di Lucca, nella persona di Luca Franceschi e della figlia Pilar, uno tra i più importanti negozi di biciclette della Lucchesia e della Toscana. Dal 2016 la granfondo è entrata a far parte del circuito Coppa Toscana On The Road anticipandola anche quest’anno a marzo anziché, com’era negli anni passati da tradizione, ad aprile.

Il tempo si è dimostrato clemente senza pioggia e con temperature intorno ai 12-14°C, consentendo al lungo plotone di oltre 1500 partenti di pedalare questa ventunesima edizione con condizioni meteo buone. Anche se il cielo è rimasto coperto al contrario delle previsioni che, dalle dieci del mattino, invece davano sole.

Il weekend è iniziato sabato 18 marzo con tutta una serie di iniziative dedicate ai bambini, tra cui “Pedalando con i Genitori”, che sono state un valido motivo per attrare ciclisti, accompagnatori e famiglie al completo in Versilia, dove nell’area del lungomare erano state allestite anche zone completamente adibite ai camper.

Anche il pubblico lungo il percorso è stato, come al solito, numeroso sia nella nuova zona di partenza e arrivo (posta sul bellissimo lungomare di Lido di Camaiore) che lungo i due percorsi: un Classic di 103 chilometri per 1500 metri di dislivello ed un lungo denominato Marathon di 125 chilometri per 2000 metri di dislivello.P1080980 copy Molto gradito anche il pacco gara dove per gli iscritti alla granfondo era possibile trovare un paio di calzini tecnici commemorativi. Speaker d’eccezione per questa, come le più recenti edizioni della granfondo, un brillante Paolo Mei che ha dato alla manifestazione della Versilia un’atmosfera da Giro d’Italia, molto apprezzata sia dai partecipanti che dal pubblico.P1080793 copy Tra gli ospiti d’onore che hanno preso il via alla partenza vi erano, come di consueto, anche personaggi illustri: da un affezionato amico della GF Diavolo in Versilia, il Dott. Roberto Sgalla (Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato) accompagnato come sempre dal suo fedele scudiero Stefano Pezzini, a cui si sono aggregati anche Matteo Piantedosi (Vicecapo Vicario di Gabinetto del Ministero dell’Interno) e Alessandro Nanni Costa (Direttore del Centro Nazionale Trapianti).P1080754 copy Presenti nel parterre de rois della griglia d’onore anche gli ex Pro Francesco Chicci e Mattia Pozzo, il mitico Andrea Tafi e l’ex pilota di Formula 1 Robert Kubica, grande amante della bicicletta ed ottimo pedalatore.P1080797 copy La partenza della granfondo è stata anticipata alle 8.30 anziché alle 9.30, come da programma iniziale, orario in cui le autorità locali hanno dato il via alla manifestazione. Come l’anno scorso, nei dieci minuti prima dello start c’è stata grande commozione quando sulla linea di partenza si è steso lo striscione in memoria di Elisa Pezzini, la giovane e bella ginnasta scomparsa in un incidente stradale del 2015.P1080758 copy Oltre a tutte le sue amiche vi era anche il padre Stefano Pezzini (come abbiamo detto sopra grande appassionato cicloamatore) che commosso ha voluto ricordare come l’associazione “Il Sorriso di Elisa” stia intraprendendo da due anni una campagna di sensibilizzazione in merito agli incidenti stradali.P1080823 copy I 1500 partenti (mentre gli iscritti, come abbiamo detto, erano oltre 1700) si sono dati battaglia fin da subito, ma purtroppo, dopo circa 70km di gara gli organizzatori si sono visti costretti a rallentare e quindi bloccare tutti i ciclisti all’altezza di Pioppeti – Montemagno, dove un ciclista amatoriale di 68 anni, di Massa Carrara (a quanto pare un grande appassionato di ciclismo che era partito da casa di buon mattino con altri amici ciclisti per seguire la gara) è morto per un improvviso arresto cardiaco.20170319_105441 copy A nulla sono serviti i soccorsi dei volontari della Misericordia di Stiava che, primi a intervenire, hanno praticato a Roberto Marino il massaggio cardiaco. Inutile anche l’intervento dell’elisoccorso che oltre alle ambulanze è stato ciò che ha costretto la Polizia Stradale a fermare il traffico e quindi anche la granfondo.20170319_105315 copy Tra i ciclisti in gara, appena si è appresa la notizia, è subito calato il silenzio ed un senso di tristezza per quanto stava accadendo, nonché di comprensione per la decisione di sospendere la gara, specie dopo che si è appreso del decesso.IMG_8856 bis copy Quindi, in segno di lutto, gli organizzatori hanno deciso di accompagnare ad andatura moderata il gruppo al completamento del percorso medio, onde evitare che una ripartenza di oltre 1500 ciclisti potesse dar luogo ad ulteriori incidenti e tragedie.P1080892 copy Anche perché, oltre al rispetto nei confronti della famiglia del deceduto, c’era da considerare che con il ritardo accumulato nella tabella di marcia non si sarebbero più potuti rispettare gli orari di chiusura delle strade e la protezione degli incroci programmati da parte delle Forze dell’Ordine.P1080898 copy Per cui, non vi è stata nessuna classifica e nessun vincitore o vincitrice, ma sono state considerate soltanto le classifiche delle società più numerose, dove al primo posto troviamo il Team Privée di Lucca, seguito dalla Cooperatori di Reggio Emilia e terza la Cicli Gaudenzi di Arezzo.P1080905 copy Il Comitato Organizzatore, sotto l’ottima regia di Pier Luigi Del Pistoia e Silvia Sarappa, con a fianco centinaia di volontari, è riuscito come sempre a mandare in scena un evento diretto in maniera egregia che ha saputo dimostrare di prendere la decisione giusta al momento giusto anche durante una fase critica della gara, confermando che quella della Versilia è una fra le prove più sicure e più apprezzate della primavera granfondistica italiana.P1080909 copy Il primo pensiero di Pierluigi Del Pistoia e di Silvia Sarappa a termine della gara è stato rivolto al povero ciclista deceduto: “Il nostro dispiacere per il cicloamatore deceduto è enorme e porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia. Quando è terminato l’intervento dei soccorritori, purtroppo senza successo, e la Polizia Stradale ha ridato il consenso alla partenza non erano più presenti le condizioni necessarie per potere riprendere la gara agonistica. Potevamo solo fare rientrare in sicurezza i ciclisti verso l’arrivo. Fortunatamente la quasi totalità dei granfondisti ha compreso la situazione. È stato emozionante l’arrivo in parata del gruppo compatto che si è lanciato autonomamente in un applauso”. P1080942 copyL’ASD GranFondo della Versilia Ciclismo e Solidarietà ha dimostrato ancora una volta di saper allestire un evento di alto livello e pensa già all’edizione del prossimo anno, sperando che tante biciclette tornino a sfilare, sempre in sicurezza, anche nel 2018 percorrendo le strade e i percorsi di questa stupenda gara alle porte del mare dell’alta Toscana.

Oltre al consueto ristoro presente in zona arrivo (con frutta dolci, sali minerali ed acqua) tutti i partecipanti e le loro famiglie al seguito, hanno comunque potuto beneficiare di un ottimo pasta-party tutto a base di pesce nel tendone ristorante dove la mattina si erano ritirati i pacchi gara e dove nella zona adiacente, ossia sul bellissimo lungomare del Lido di Camaiore, si trovava anche la zona expo.P1080973 copy Oltre alla GF Diavolo in Versilia su strada, l’ASD GranFondo della Versilia Ciclismo e Solidarietà è anche organizzatrice, dal 2016, del GF Versilia Off-Road che vedrà la 2° edizione domenica 15 ottobre 2017, con un percorso spettacolare dedicato alle ruote grasse nel comprensorio paradisiaco di Camaiore. La gara farà parte del circuito Colline Toscane (www.collinetoscanemtb.it) , e sarà l’ultima delle sette gare in programma. Quindi non mancate!

P1080744 copy

Il servizio fotografico della gara di Viareggio e quindi le foto che ritraggono i ciclisti lungo il percorso, sono facilmente rintracciabili tramite il pettorale e quindi acquistabili sul portale di Foto Castagnoli (www.fotocastagnoli.net), nota agenzia molto apprezzata dagli atleti per la sua professionalità e qualità delle immagini.

Classifiche:

www.mysdam.net

Sito della granfondo:

www.granfondoversilia.it

Servizio fotografico:

www.fotocastagnoli.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...