#Imola2020 – Ganna storico oro nella crono mondiale.

Il verbanese con una prova di forza straordinaria si laurea campione del mondo nella prova contro il tempo. Bene anche Affini, 14°.

IMOLA (25/9) – Filippo Ganna è entrato nella storia del ciclismo mondiale dalla porta principale. Oggi ha completato un cammino che era iniziato da juniores quando, sempre in coppia con Edoardo Affini, correva il campionato del mondo juniores a Firenze: era il 2013. A distanza di sette anni eccolo sul gradino più alto del podio ad Imola, nel campionato del mondo a cronometro.

Alle sue spalle sono finiti Van Wout van Aert (Belgio) e Stefan Kung (Svizzera), domando i 31.7 km alla media oraria di 52,978 km/h. Più indietro due campioni del mondo della specialità: Tom Dumoulin (10°) e Rohan Dennis (5°). Superato anche uno specialista come il suo capitano alla Ineos, Geraint Thomas (4°).

“Il piano, concordato con Davide Cassani e Marco Velo, era semplice, partire forte, nella parte più difficile, quella esposta al vento, e poi amministrare le forze”. Ha terminato piegato in due. Dopo di lui si è atteso solo l’arrivo di Dennis. Quando il conto alla rovescia ha reso evidente che l’australiano non ce l’avrebbe fatta a confermarsi, è scoppiata la gioia incotenibile del Team Azzurro.

Filippo Ganna entra nella storia del ciclismo italiano perché il primo a vincere il titolo mondiale crono. Ci erano andati vicino Andrea Chiurato, nel 1994 e Adriano Malori nel 2015. Ma entra anche nella storia del ciclismo mondiale perché solo Chris Boardman era riuscito a vestire la maglia iridata nell’inseguimento individuale e nella cronometro nello stesso anno. Inoltre, a differenza dell’inglese, Ganna ha all’attivo già 4 titoli mondiali inseguimento individuale. Adesso aggiunge anche il quinto. “Ogni successo ha una storia particolare e regala grande emozioni. Ma a questa maglia tengo tanto. L’ho cercata e voluta. Adesso c’è il Giro, che parte proprio con una crono: cercherò di onorare questa maglia al meglio, davanti al nostro pubblico.”

In effetti la prima posizione di Ganna non è mai stata in discussione. A metà gara passa con 20″ circa sul secondo (Dennis) e 45″ su Van Aert. Nella seconda parte di gara controlla il ritorno del belga, l’unico che gli rosicchia qualcosa, ma il destino di questo mondiale di Imola è scritto nelle gambe del campione piemontese che non cede e chiude per una vittoria storica.

Incontenibile la gioia di Davide Cassani, che raccoglie la sua prima medaglia d’oro ad un mondiale, la seconda medaglia in una cronometro dopo quella del già citato Malori a Richmond. Si tratta anche per il tecnico romagnolo di ingresso, meritato, nella storia del nostro sport. Non lo scorda Ganna, subito dopo l’arrivo: “Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato a raggiungere questo risultato in questi anni. A Davide ho mandato un sms ieri sera: domani vinco…”. E’ stato di parola.

Domani la parola passa alle Donne Elite. La gara in linea comincerà alle 12,35.

ORDINE D’ARRIVO

1. Ganna Filippo Ita km 31.7 in 35:54.10 alla media di 52,978 km/h
2. Van Aert Wout Bel +26.72
3. Kung Stefan Sui +29.80
4. Thomas Geraint Gbr +37.02
5. Dennis Rohan Aus +39.76
6. Asgreen Kasper Den +47.13
7. Cavagna Remi Fra +48.35
8. Campenaerts Victor Bel +52.81
9. Dowsett Alex Gbr +1:06.38
10. Dumoulin Tom Ned +1:14.06

Fonte: FCI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...