O’CONNOR, LA SECONDA VOLTA È QUELLA BUONA! ALMEIDA CONTROLLA LA CORSA.

Battuto ieri, l’australiano va in fuga con altri corridori e poi li stacca nel finale imponendosi in solitaria sul traguardo. Tutto rimandato per la classifica generale, i favoriti arrivano insieme e Almeida conserva la Maglia Rosa alla vigilia della tappone alpino con Stelvio (Cima Coppi) e arrivo in salita ai Laghi di Cancano.

Madonna di Campiglio, 21 ottobre 2020 – Ben O’Connor ha conquistato la 17^ tappa del Giro d’Italia. Dopo il secondo posto di ieri a San Daniele del Friuli, il corridore australiano è andato in fuga con altri corridori per poi attaccare quando mancavano 8.5km dal traguardo e arrivare da solo a braccia alzate a Madonna di Campiglio. Secondo al traguardo il compagno di fuga Herman Pernsteiner (Bahrain-McLaren), con un altro dei fuggitivi della prima ora, Thomas De Gendt (Lotto – Soudal), che ha completato il podio. La Maglia Rosa è arrivata al traguardo con tutti i principali favoriti della generale, dopo aver risposto ai tentativi di allungo del Team Sunweb sulla salita finale. 

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Prima vittoria al Giro per Ben O’Connor, è il secondo australiano che vince un traguardo in salita alpino al Giro dopo Michael Rogers (Zoncolan 2014).
  • Ben O’Connor conquista la 34^ tappa per l’Australia. Vince la 17^ tappa ed è il 17° australiano vincente al Giro.
  • 17^ Maglia Rosa per il Portogallo (2 di Acacio Da Silva, 15 di João Almeida), nella 17^ tappa del Giro 103.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Ben O’Connor (NTT Pro Cycling Team) – 203 km in 5h50’59”, media 34.703 km/h
2 – Hermann Pernsteiner (Bahrain – McLaren) a 31″
3 – Thomas De Gendt (Lotto Soudal) a 1’10”

CLASSIFICA GENERALE
1 – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step)
2 – Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 17”
3 – Jai Hindley (Team Sunweb) a 2’58”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Arnaud Démare (Groupama – FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step), indossata da Jai Hindley (Team Sunweb)

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati sono disponibili a questo link.

Il Presidente dell’UCI David Lappartient durante la tappa di oggi. Qui sul Monte Bondone

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Ben O’Connor“Avevo studiato le prime due salite sul Garibaldi, sapevo che la fuga si sarebbe creata e decisa lì. Tatticamente è stata una frazione abbastanza semplice. Dovevo solo correre davanti e provare ad entrare nel gruppo di attaccanti. Il mio gesto di celebrazione sul traguardo era ispirato a Shane Warne [giocatore di cricket australiano]. Preferisco ottenere una vittoria da attaccante piuttosto che rimanere nel gruppo e provare a seguire le ruote dei migliori. Per ora mi piace correre in maniera offensiva, è divertente. Se in futuro riuscirò ad avere piu costanza, proverò a fare classifica”.

La Maglia Rosa João Almeida“Il nostro unico obiettivo era mantenere la Maglia Rosa. La tappa di oggi è stata molto impegnativa, anche se l’ultima salita non è stata delle più difficili, non era veramente dura e l’abbiamo percorsa a ritmo alto. Il Team Sunweb ha cercato di attaccarmi, me l’aspettavo, mi sentivo bene e ho risposto. Domani  ci aspetta un’altra tappa dura”.

La Maglia Azzurra Ruben Guerreiro“Giovanni Visconti è un corridore incredibile. Abbiamo corso testa a testa nei primi 30km. Sono andato a tutta e così sono entrato nella fuga e ho preso qualche punto GPM che mi ha permesso di vestire di nuovo questa Maglia. Ma non è ancora finita. Sono sicuro che domani tanti corridori ci proveranno, vorrei riuscire a passare per primo sullo Stelvio, sarebbe un risultato da sogno per me. Ci proverò”.

LA TAPPA DI DOMANI

Tappa 18 – PINZOLO-LAGHI DI CANCANO (Parco Nazionale dello Stelvio) – 207km
Tappone alpino che in quattro salite presenta un dislivello notevole che porta la tappa a circa 5400 m. Partenza in salita sul Passo Campo Carlo Magno che porta in Val di Sole e dopo circa 45 km si affronta l’inedito (strada di apertura recentissima) Passo Castrin/Hofmahdjoch che porta in Val d’Ultimo/Ultental. La lunga discesa su strade ampie, ben pavimentate serpeggianti a mezza costa porta ai sobborghi di Merano dove si riprende a salire da Foresta/Forst entrando in Val Venosta e risalendola quasi per intero. Si affronta quindi lo Stelvio (2758 m) dal versante più impegnativo (quasi 25 km al 7.5% di cui metà oltre i 2000 m) e quindi immediatamente dopo la lunghissima discesa (numerose brevi gallerie nella parte centrale) la salita finale ai laghi di Cancano con le “scale di Fraele” e i loro ventuno tornanti perfettamente ritmati sul fianco della montagna.

Ultimi KM
La salita finale di quasi 9 km attorno al 7% porta alle Torri di Fraele, circa a 2 km dall’arrivo. Seguono due brevi gallerie e una breve discesa fino al Lago delle Scale, che si costeggia per circa 1 km perfettamente pianeggiante. Gli ultimi 500 m sono in leggera salita al 3.5 % circa. Rettilineo finale di 200 m in asfalto largo 6.5 m.

fonte: RCS Sport – foto: LaPresse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...