Liegi Bastogne Liegi 2021: volata vincente di Pogacar.

Lo sloveno batte in volata Alaphilippe e succede al connazionale Roglic. Flop Ineos: un lungo forcing e nessun corridore entra nella fuga buona.

Tadej Pogacar

Liegi, 25 aprile 2021 – Dopo l’edizione del 2020, anche la Liegi Bastogne Liegi 2021 parla sloveno: il testimone passa da Primoz Roglic, oggi in pessime condizioni di forma, a Tadej Pogacar, che batte in volata in particolare Julian Alaphilippe. Il campione della UAE Team Emirates si ‘vendica’ così dell’atteggiamento antisportivo tenuto nella precedente Doyenne proprio dal francese, che gli impedì praticamente di sprintare. Stavolta la volata è pulita e premia Pogacar, il migliore del drappello dei 5 fuggitivi che aveva vanificato il precedente lavoro della Ineos Grenadiers, che aveva tante frecce al proprio arco (Adam Yates, Tao Geoghegan Hart e Richard Carapaz) ma non è riuscita a scoccarne nessuna.

La cronaca

I fuggitivi sono Laurens Huys, Mathijs Paasschens (Bingoal Pauwels Sauces WB), Loic Vliegen, Lorenzo Rota (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux), Sergei Chernetsk (Gazprom-RusVelo), Tomasz Marczynski (Lotto Soudal) e Aaron Van Poucke (Sport Vlaanderen–Baloise), che guadagnano fino a un massimo di 10′. La situazione in gruppo si anima sul Col du Rosier (4,4 km con una pendenza media del 5,9%) dietro la spinta in particolare di Guillaume Martin (Cofidis) anche se a fare il vuoto sono Mark Padun (Bahrain Victorious), Mark Donovan (Team DSM) e Harm Vanhoucke (Lotto Soudal). La corsa esplode sulla Cote de la Redout (2 km con una pendenza media dell’8,9% e massima del 13%): davanti restano i soli Huys, Rota, Marczynski e Vliegen, con quest’ultimo che poi si invola in solitaria prima di doversi fermare per un guaio muscolare, mentre dietro il forcing portato da Tao Geoghegan Hart e Adam Yates (Ineos Grenadiers) screma il plotone, con anche Primoz Roglic (Jumbo-Visma) alle prese con un momento di difficoltà. Lo squadrone britannico insiste nella sua azione sulla Cote des Forges (1,3 km con una pendenza media del 7,8%) e spacca ulteriormente il plotone dei migliori, che intanto ha annullato la fuga: il nuovo leader della corsa diventa Richard Carapaz, che viene però raggiunto sulla Cote de la Roche-aux-Faucons (1,3 km con una pendenza media dell’11% e massima del 13%). Le rampe più dure risultano fatali per Roglic ma non per Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), David Gaudu (Groupama-FDJ), Tadej Pogacar (UAE Team Emirates), Alejandro Valverde (Movistar) e Michael Woods (Israel Start-Up Nation). E’ questo quintetto a giocarsi la vittoria, che va a Pogacar, protagonista di una svolata maestosa che beffa il grande favorito Alaphilippe, per cui la Liegi resta un tabù.

Tadej Pogacar wins sprint on Julian Alaphilippe

Ordine d’arrivo Liegi Bastogne Liegi 2021

1) Tadej Pogacar (UAD) in 6h39’26”
2) Julian Alaphilippe (DQT) st
3) David Gaudu (GFC) st
4) Alejandro Valverde (MOV) st
5) Michael Woods (ISN) st
6) Marc Hirschi (UAD) +7”
7) Tiesj Benoot (DSM) +7”
8) Bauke Mollema (TFS) +7”
9) Maximilian Schachmann (BOH) +9”
10) Matej Mohoric (TBV) +9”

fonte: QN (quotidiano.net) – foto: Getty images

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...