Marianne Vos batte la connazionale Lucinda Brand vincendo il suo 8° titolo mondiale di ciclocross.

Vos e Brand giocano al gatto e il topo fin quando la Vos lancia lo sprint finale verso la maglia iridata. La nostra Silvia Persico conquista un clamoroso bronzo per l’Italia nella trasferta in USA.

Marianne Vos takes her eighth title at sprint with Lucinda Brand

Marianne Vos (Olanda) ha scritto il suo nome nei libri di storia come la ciclista che ha vinto il maggior numero di titoli mondiali di ciclocross, superando la compagna di squadra Lucinda Brand in una battaglia a due donne altamente tattica ai Campionati del Mondo uci di ciclocross a Fayetteville, in Arkansas. È stato l’ottavo titolo femminile elite di Vos, 16 anni dopo il suo primo ai Mondiali del 2006 a Zeddam e la spinge davanti a Erik De Vlaeminck, che ne ha vinte sette in carriera.

Brand and Vos

L’italiana Silvia Persico ha fatto la più bella gara della sua carriera, assicurandosi il bronzo, impedendo all’olandese Ceylin del Carmen Alvarado di conquistare il podio quando l’ha superata dopo che era caduta all’ultimo giro su di un percorso asciutto e veloce.

Silvia Persico

È incredibile. Ora non riesco proprio a crederci“, ha detto Vos a proposito della sua vittoria. “All’inizio prima di questa gara non si guarda molto indietro, si sta solo cercando di concentrarsi sulla gara stessa, e ora non ci credo“.

Penso che entrambi sapevamo che la posizione migliore per lo sprint era al secondo posto perché era uno sprint lungo“, ha detto Brand. “Soprattutto per me essere questo tipo di persona lenta rispetto a Marianne. Volevo provare a portarla davanti. Certo, sapeva che l’avrei provato. Almeno è un bene per la storia forse“.

Gli ultimi 200 metri sono su asfalto, come di consueto per lo sport, che ha portato ad uno sprint veloce uscendo da “Stonehenge”, una serpentina di 300 metri di poggio erboso.

Marianne Vos takes her eighth title at sprint with Lucinda Brand

I giri centrali della gara sono stati tutti Brand contro Vos, con Alvarado che ha cercato di mantenere una leggera visione del duo su lunghi rettilinei in lontananza e gli occhi su Persico, che stava cercando di rovinare una festa tutta olandese. L’italiano è stato in grado di passare ad Alvarado e iniziare una solida battaglia per il bronzo al quinto giro. Se Alvarado non avesse avuto un tecnico per fermare il suo slancio all’ultimo giro, il duo avrebbe potuto sprintare per il podio finale.

Ceylin del Carmen Alvarado

La battaglia per il terzo posto ha prodotto forse un podio a sorpresa di Silvia Persico, superando i olandesi Ceylin del Carmen Alvarado, Yara Kastelijn e Manon Bakker. Maghalie Rochette è tornata a casa poco dopo per finire al 7 ° posto come la migliore nordamericana. La migliore finalista degli Stati Uniti è stata Clara Honsinger di Portland, Oregon, che ha concluso all’11 ° posto.

Brand, Vos and Persico

Risultati 2022 UCI World Cyclocross Championships Elite Women

  1. Marianne Vos (NED), 55:00
  2. Lucinda Brand (NED), a :01
  3. Silvia Persico (ITL), a :51
  4. Ceylin del Carmen Alvarado (NED), a 1:04
  5. Yara Kastelijn (NED), a 1:05
  6. Manon Bakker (NED), alle 1:39
  7. Maghalie Rochette (CAN), a 1:59
  8. Helene Clauzel (FRA), presso s.t.
  9. Inge van der Heijden (NED), alle 2:12
  10. Sanne Cant (BEL), 2:27

Photo copyright © : Getty Images – D. Mable / Cyclocross Magazine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...