La Ride Riccione sulle strade di Pantani.

Il lungo weekend con il ponte del 2 Giugno si è rivelato un fine settimana ricco di eventi sulla riviera romagnola. La gara era valida anche per la Coppa della Stampa Giornalisti (Camp. Ita. Granfondo) dominato dal toscano Leonardo Olmi

Testo di Leonardo Olmi, foto di Leonardo Olmi e SportPix.

Alle altre non ero stato presente, quindi non saprei cosa dire, anche se ne avevo sentito parlare molto bene da alcuni colleghi giornalisti, ma a mio modesto parere questa edizione della Ride Riccione (a cui ho avuto il piacere di partecipare in quanto anche gara valida per la Coppa della Stampa / Campionato Italiano Granfondo Giornalisti) ha dimostrato di essere una manifestazione destinata a crescere in maniera esponenziale. La granfondo era organizzata dal Promo Hotels Riccione che per la logistica aveva scelto il Piazzale Roma dove era dislocato il Ride Village con ritiro numeri e pacchi gara. Mentre per la partenza era stato scelto il Viale Einaudi di fianco alle scuole medie con ampi spazi per parcheggiare le auto a chi fosse arrivato la mattina stessa della gara.

Una comodità da non sottovalutare in quanto il lungo ponte prevedeva un grande afflusso turistico sulle spiagge di Riccione. La granfondo andava in scena domenica 5 giugno e si svolgeva tra le meravigliose colline del territorio a ridosso della Riviera Adriatica, tra l’Emilia-Romagna e la Repubblica di San Marino toccando borghi storici, come il bellissimo San Leo, e le salite di allenamento di Marco Pantani, tra cui il mitico Cippo Carpegna.

I percorsi erano due, un Lungo di 140 km per 2930 mt di dislivello ed un Medio di 107 km per 1860 mt di dislivello. Il percorso granfondo era sicuramente il più bello, anche se ovviamente il più duro e comprendeva, oltre alla scalata del Cippo Carpegna (5,3 km al 10,2% medio), anche la salita Soanne/Vill. Del Lago (4,8 km al 6,8% medio).

Questi erano i due tratti cronometrati in più rispetto al Medio che invece aveva in comune con il lungo il primo tratto, dopo 27,5 km da Riccione, quello in salita verso Monte Cerignone (8,6km al 2,5% medio) poi quello dopo il ricongiungimento con il Medio, a Montemaggio, con la scalata a Cà Micci (3 km al 8,2% medio) e infine quello in pianura dal Km 128 per il Lungo e Km 90 per il Medio lungo 5km.

Leonardo Olmi, vincitore Camp. Ita. Giornalisti Granfondo Ride Riccione 2022

Entrambi i percorsi partivano alle 7,00 del mattino con gli oltre 600 partecipanti che indossavano la bellissima maglia della Ride Riccione compresa nel pacco gara, prodotta da Alè-Cycling con materiali di ultima generazione, quindi perfetta per il caldo di giornata ed ottima per dare al gruppo un bel colpo d’occhio con i suoi colori giallo fluo, fuxia e azzurro.

Presenti tra gli ospiti speciali della granfondo anche l’ex CT della Nazionale di Ciclismo Davide Cassani e l’ex pro Max Lelli presente con il suo team.

Bella anche la soluzione di posizionare l’arrivo in un luogo diverso da quello di partenza, e per l’occasione era stato scelto il bellissimo Parco della Resistenza sul Viale Monte Bianco, dove si trovavano anche pasta-party e premiazioni.

Il fatto di posizionare l’arrivo in un luogo diverso dalla partenza potrebbe sembrare scomodo per amici e familiari al seguito, ma invece l’organizzazione, capitanata da Gianfranco Sanchi e Karin Gelmini, ha fatto sì che la zona fosse tutta transennata e a disposizione dei ciclisti fino all’ultimo arrivato.

Quella della Ride Riccione è sicuramente una soluzione ottima anche sotto il punto di vista turistico, dato che tale scelta ha consentito di far lavorare sotto il profilo turistico-alberghiero una città che di turismo e strutture ricettive se ne intende ed ha di che insegnare a molte altre sicuramente in Italia e forse anche nel mondo.

Ad accogliere tutti i ciclisti ed il loro familiari a fine gara nel Parco della Resistenza c’erano appunto sia la zona premiazioni che un ricco ristoro con frutta, crostate, panini e bibite in abbondanza. Ma da buon romagnoli non poteva non esserci la piadina, la lasagna e birra alla spina fresca in abbondanza. Ma una volta passato lo striscione d’arrivo c’erano anche le miss che, come da consuetudine nelle più blasonate granfondo, incoronavano ogni ciclista con la medaglia commemorativa. Veramente una gran bella festa, quella della Ride Riccione, che chi come me l’ha fatta per la prima volta ci vuole tornare, poiché il ricordo della fatica sofferta nel percorso si è presto trasformato nella gioia di una festa che non voleva più finire.

Per chi vi scrive (Leonardo Olmi) la soddisfazione è stata ancora più grande in quanto ho riconfermato la vittoria nella Coppa della Stampa Giornalisti (valida come Campionato Italiano Granfondo Giornalisti) che ha visto lottare noi “penne veloci” sul tracciato del percorso lungo.

Leonardo Olmi, vincitore Camp. Ita. Giornalisti Granfondo Ride Riccione 2022

A dominare il percorso Lungo è stato l’ex pro Manuel Senni, seguito dai fratelli Scotti, rispettivamente Federico e Stefano. Al femminile Debora Morri si è imposta su Flavia Stivari, solo due le partecipanti vista la durezza del percorso. Mentre sul Medio ha avuto la meglio Mirco Cicconi su Luca Fantozzi e Alessandro Torini. Al femminile è stata Romina Rigoni a salire sullo scalino più alto del podio seguita da Roberta Conti e Romina Ordonzelli.

Il servizio fotografico della gara è stato realizzato da SportPix, con le foto dei ciclisti facilmente rintracciabili tramite il numero di gara e quindi acquistabili sul portale www.sportpix.t

Per quanto riguarda l’alloggio, noi abbiamo puntato su di un Bike Hotel in cui la direzione consente di usare gli ascensori per portare le bici in camera dotata di balcone e dove il giorno della gara, dato che la partenza è alle 7,00 di mattina, non ci fosse nessun problema per gli orari della colazione, li possiamo scegliere noi, in quanto le macchinette per caffè e cappuccino sono sempre accese e fette biscottate, marmellatine, nutelle e miele abbondano nel bancone breackfast. Stiamo parlando dell’Hotel Canasta, un due stelle con ristorante (semplice ed economico) posizionato a 1 km da partenza e arrivo e a 100 mt dal mare con posto macchina e bici da passeggio sempre disponibili per non usare le nostre costose specialissime.

Ride Riccione 2022 – video

Ride Riccione

Promo Hotels Riccione

SportPix

Hotel Canasta

Classifiche

Risultati – Ride Riccione | ENDU

Leonardo Olmi ringrazia i suoi supporter:

Inkospor (integratori alimentari)

MB Sport (abbigliamento tecnico sportivo)

Think+ (intimo e accessori per il ciclismo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...