IL GIRO RIPARTE DA DUMOULIN.

L’olandese ricomincia da dove aveva lasciato indossando la Maglia Rosa grazie alla vittoria odierna. Guadagnato tempo prezioso sui rivali in Classifica Generale.

Gerusalemme, 4 maggio 2018 – Tom Dumoulin ha vinto la crono individuale d’apertura del 101esimo Giro d’Italia davanti ad una folla entusiasta a Gerusalemme. Il tempo di Rohan Dennis è rimasto il migliore finche è arrivato il vincitore uscente, ultimo al via. Il Campione del Mondo della specialità ha battuto l’australiano di due secondi alla media di 48,365 chilometri all’ora su un percorso vallonato. Ha dato distacchi considerevoli a tutti gli altri favoriti per la classifica generale: 33 secondi a Thibaut Pinot, 37 secondi a Chris Froome, 46 secondi a Esteban Chaves, 50 secondi a Fabio Aru e 56 secondi a Miguel Angel Lopez.

LE PILLOLE STATISTICHE

4a vittoria di tappa al Giro per Tom Dumoulin, la terza a cronometro dopo Apeldoorn 2016 e Montefalco 2017: due dei suoi quattro successi sono giunti fuori dal territorio italiano. Il suo unico successo in linea al Giro è l’arrivo in salita di Oropa dell’anno scorso. Tra i partenti di questo Giro, solo Diego Ulissi (6 vittorie) ha conquistato più successi di tappa di Tom Dumoulin (4).
Atleti olandesi che hanno vinto la tappa d’apertura del Giro: Wim Van Est (1953); Jean-Paul Van Poppel (1989); Tom Dumoulin (2016-2018). Dumoulin è il primo atleta a vincere un Giro e ad iniziare vittoriosamente il successivo dal 2005-2006 (Paolo Savoldelli). A Rohan Dennis sono mancati due secondi per diventare il 23esimo atleta nella storia ad aver conquistato almeno una maglia di leader in ognuno dei tre Grandi Giri.

RISULTATO FINALE
1 – Tom Dumoulin (Team Sunweb) – 9,7 km in 12’02”, media 48,365 km/h
2 – Rohan Dennis (BMC Racing Team) a 2″
3 – Victor Campenaerts (Lotto Soudal) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Tom Dumoulin (Team Sunweb)
2 – Rohan Dennis (BMC Racing Team) a 2″
3 – Victor Campenaerts (Lotto Soudal) s.t.

MAGLIE

Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Tom Dumoulin (Team Sunweb)
Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Tom Dumoulin (Team Sunweb) – maglia indossata domani da Rohan Dennis (BMC Racing Team)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – oggi non assegnata
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Maximilian Schachmann (Quick-Step Floors)

CONFERENZA STAMPA
La Maglia Rosa Tom Dumoulin ha dichiarato: “Non mi aspettavo di guadagnare così tanto tempo su Chris Froome e gli altri sfidanti alla classifica generale. La vittoria di oggi comunque è più importante del tempo guadagnato in classifica. Sono fiero di portare le due maglie più prestigiose del ciclismo: la Maglia Rosa e quella Iridata. È speciale vincere quì a Gerusalemme. Era un percorso tecnico e impegnativo in una città ricca di tanta storia e cultura. Il pubblico è stato fantastico, anche perché Israele non è un paese abituato ad eventi ciclistici. Mi sento onorato di aver vinto il premio Gino Bartali nella tappa dedicata a lui. Conosco la sua storia dopo aver letto un libro due anni fa. Sono felicissimo di indossare la Maglia Rosa ma non penso di tenerla per tutte le tre settimane”.

La Maglia Bianca Maximilian Schachmann ha detto:”Guardando l’elenco dei partenti, sapevo di avere una buona possibilità di prendere la Maglia Bianca. Diciamo che ci speravo. Sono partito con una buona forma. Prima della Freccia Vallone (ottavo), sono stato in altura per allenarmi. Proverò a difendere la Maglia Bianca il più a lungo possibile. Ci sono un paio di altri buoni giovani in questo Giro, dunque sarà difficile tenerla: darò il mio meglio”.

LA TAPPA DI DOMANI
Tappa 2 – Haifa-Tel Aviv 167 km – dislivello 800 m
Tappa praticamente pianeggiante. Da segnalare la presenza di un singolo GPM a metà percorso di breve lunghezza, ma con pendenze oltre il 10% a Zikron Ya’aqov. Dopo un lungo tratto in autostrada a carreggiata molto ampia finale cittadino per ampi viali fino alla linea di arrivo.

Ultimi km
Lasciata l’autostrada la corsa percorre ampi viali cittadini intervallati da alcune curve ad angolo retto. Da segnalare la presenza dei consueti ostacoli urbani al traffico come rotatorie, spartitraffico e talvolta dossi rallentatori. Rettilineo finale di 600 m su asfalto largo 8 m.

#Giro101

Foto Credit: LaPresse – D’Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi

Ufficio Stampa Ciclismo RCS Sport

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...