Alaphilippe d’oro, a Imola 2020 è festa Francia!

Julian Alaphilippe è il nuovo campione del mondo di ciclismo su strada.

A Imola 2020 è assolo del portacolori della Francia, che attacca in salita all’ultimo giro, fa il vuoto e va a conquistare l’ambita maglia iridata tagliando indisturbato il traguardo posto all’interno dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Damiano Caruso, decimo, migliore italiano. Andrea Bagioli, Alberto Bettiol, Gianluca Brambilla, Damiano Caruso, Fausto Masnada, Vincenzo Nibali, Diego Ulissi, Giovanni Visconti: questi gli otto scelti da Davide Cassani per rappresentare il nostro Paese, alla caccia della maglia iridata dodici anni dopo il trionfo di Alessandro Ballan a Varese.

Sono 177 i corridori, in rappresentanza di 43 nazioni, pronti a sfidarsi sul circuito di 27 km (da ripetere nove volte), caratterizzato dalla duplice scalata alle salite di Mazzolano e Cima Galisterna. Dopo lo start alle ore 9.45, bastano pochi minuti per far andar via la fuga: a comporla sono Jonas Koch (Germania), Torstein Traeen (Norvegia), Marco Friedrich (Austria), Daniil Fominykh (Kazakistan), Yukiya Arashiro (Giappone), Eduard Grosu (Romania), Ulises Castillo (Messico), che arrivano ad acquisire un vantaggio massimo di quasi sette minuti, prima che il gap cominci a calare.

Annullato il tentativo ai meno settanta al traguardo, è la Francia la prima a fare il forcing con l’obiettivo di scremare il gruppo. Poi, al penultimo giro, in corrispondenza della salita di Cima Galisterna, arriva il primo vero attacco, portato avanti da Tadej Pogacar (Slovenia). Nessuno segue la maglia gialla di Parigi, che prosegue da solo in testa fino ai meno venti, quando Tom Dumoulin (Olanda) è il primo a chiudere su di lui.

Si infiamma la corsa e si infiamma anche Vincenzo Nibali, che opera uno scatto senza però dare seguito allo sforzo. Sulla seconda salita, poi, il plotone esplode definitivamente e chi allunga in maniera incisiva e decisiva è Julian Alaphilippe (Francia), che rompe le resistenze avversarie e comincia la sua personale cronometro verso l’autodromo. L’immediato drappello degli inseguitori è composto da Michal Kwiatkowski (Polonia), Primoz Roglic (Slovenia), Jakub Fuglasng (Danimarca), Marc Hirschi (Svizzera) e Wout Van Aert (Belgio). Costretti a rincorrere il transalpino, non trovano un vero accordo e, pur a pochi secondi dalla testa della corsa, non riescono ad annullare il gap.

E così nessuno può fermare Julian Alaphilippe, che si gode gli ultimi duecento metri alzando le braccia al cielo. È lui il nuovo campione del mondo, la Francia torna sul tetto del mondo ventitré anni dopo il successo di Laurent Bouchard. Ha corso il Tour de France in prospettiva Mondiale e, giunto in Italia, ha dimostrato di meritare questa medaglia d’oro che lo consacra definitivamente.

Gli immediati inseguitori, a 24″, sono costretti a giocarsi soltanto i rimanenti posti del podio, con Van Aert, il grande sconfitto di giornata, che va a prendersi l’argento (il secondo dopo quello a cronometro alle spalle di Filippo Ganna). Terzo Hirschi.

Il secondo gruppetto, che giunge a quasi un minuto, vede al suo interno anche un italiano, Damiano Caruso, migliore alla Grande Boucle e anche in quest’occasione. Poco dietro Nibali.

Ordine d’arrivo:

1 ALAPHILIPPE Julian France 600 350 6:38:34
2 VAN AERT Wout Belgium 475 260 0:24
3 HIRSCHI Marc Switzerland 400 190 ,,
4 KWIATKOWSKI Michał Poland 325 150 ,,
5 FUGLSANG Jakob Denmark 275 130 ,,
6 ROGLIČ Primož Slovenia 225 110 ,,
7 MATTHEWS Michael Australia 175 100 0:53
8 VALVERDE Alejandro Spain 150 90 ,,
9 SCHACHMANN Maximilian Germany 125 80 ,,
10 CARUSO Damiano Italy 100 70 ,,
11 VALGREN Michael Denmark 85 65 ,,
12 WOODS Michael Canada 70 60 ,,
13 MARTIN Guillaume France 60 55 ,,
14 DUMOULIN Tom Netherlands 50 50 ,,
15 NIBALI Vincenzo Italy 40 46 0:57
16 LANDA Mikel Spain 35 42 ,,
17 GESCHKE Simon Germany 30 38 1:34
18 BETTIOL Alberto Italy 30 34 ,,
19 MOLARD Rudy France 30 32 ,,
20 BILBAO Pello Spain 30 30 ,,
21 VAN AVERMAET Greg Belgium 30 28 ,,
22 CARAPAZ Richard Ecuador 20 26 ,,
23 MASNADA Fausto Italy 20 24 ,,
24 URÁN Rigoberto Colombia 20 22 ,,
25 PORTE Richie Australia 20 20 ,,

Fonte: mondiali.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...