Il vento dell’est soffia sulla Granfondo Firenze De Rosa

unnamed1

Uno spettacolo senza pari vedere il centro di Firenze invaso dalle biciclette. 2700 ciclisti pronti a partire da Piazza della Signoria. Ottimo l’afflusso di stranieri. Il russo Eduard Kivishev vince in volata sullo strappo di via Salviati. La pisana Parente domina la granfondo. L’aretino Nucera e la cuneese Magnaldi firmano la mediofondo. Il GS Poccianti sale sul gradino più alto delle società. 

unnamed6.jpg

Kivishev, Morrone ed Elettrico sul podio della Granfondo Firenze De Rosa (ph Play Full)

17 aprile 2016, Firenze – Per una volta nella sua lunga storia, il centro storico di Firenze è stato invaso pacificamente da migliaia di cavalli di carbonio. E’ stato un vero splendore vedere la griglia di partenza occupare tutta la via che collega Piazza della Signoria a piazza del duomo. Una scenografia di grande effetto per la prima prova del Giro delle Capitali, il challenge che racchiude le granfondo organizzate nelle tre capitali d’Italia.

Sono stati ben 2700 gli amanti della bicicletta che si sono iscritti nelle liste di partenza della 4ª Granfondo Firenze De Rosa, che domenica 17 aprile mattina, alle 8.30 ha dato il via ai 2200 ciclisti che hanno scelto di prendere posto nella griglia dello start.

Una location di partenza veramente senza pari: l’antico centro storico della città che è stata la seconda capitale d’Italia, interamente dedicato ai granfondisti con un incredulo Palazzo Vecchio a guardare incuriosito questa massa policroma.

Il gruppo parte in perfetto orario e dopo poche centinaia di metri guadagna il passaggio su Ponte Vecchio e, sfilando sul lungarno, va a guadagnare la partenza volante all’inizio della salita di Fiesole, ben nota ai più per essere stata teatro dei Mondiali di Ciclismo.

Non mancano gli attacchi del primo minuto, ma la corsa prende la sua reale connotazione lungo la discesa da Le Croci, dove sei corridori si avvantaggiano e in pochi chilometri riescono a guadagnare un distacco importante. Al bivio dei percorsi sono l’aretino Marco Morrone e il russo, massese d’adozione, Eduard Kivishev, a scegliere il percorso più lungo di 118 chilometri in cui sono celati 2000 metri di dislivello, mentre il resto del drappello opta per quello più corto da 84 chilometri e 1100 metri.

La corsa non vede più sussulti e il duo opta per collaborare fino all’ultima fatica: lo strappo di via Salviati in cima al quale è posto il traguardo. Il primo ad affrontare le dure rampe è Morrone, ma Kivishev apre il gas, lo passa e si invola al traguardo.

E’ volata, se di volata si può parlare su pendenze prossime al 18%, del gruppo degli inseguitori per guadagnare la terza piazza, che viene conquistata dal materese Tommaso Elettrico, vincitore della precedente edizione.

Non c’è storia invece sul versante rosa, dove la pisana Simona Parente si impone fin da subito sulle dirette concorrenti. Alla sua ruota si lancia la compagna di squadra, la veneziana Odette Bertolin, mentre alla loro inseguimento va la pratese Claudia Gentili, vincitrice della passata edizione.

Sul percorso di mediofondo sono in tre a presentarsi all’inizio dello strappo, ma è l’aretino Giovanni Nucera ad avere quel passo in più che gli permette di passare vittorioso sotto il traguardo. Dietro di lui si conclude il podio alla spicciolata con Daniele Bergamo sul secondo gradino e Michele Cartocci sul terzo.

Tra le donne la vittoria va alla cuneese Erica Magnaldi, già vincitrice della precedente edizione, che ha vita facile sulla romana Manuela Lezzerini e su Chiara Turchi che chiude in terza posizione.

Tra le società la vittoria va al GS Poccianti, che precede sul podio la Mugello Toscana Bike e il GS Cicli Gaudenzi.

La bella festa si conclude con il ricchissimo pasta party finale, questa volta organizzato nei capienti locali dell’ippodromo.

Alle 15.15 le premiazioni hanno concluso il lungo fine settimana, permettendo così ai partecipanti di fare ritorno alle loro case.

Un lungo fine settimana dove il Parco delle Cascine, il cuore verde di Firenze, ha visto le numerose attività del Florence Bike Festival, il contenitore che affianca alla granfondo un vasto villaggio espositivo, ma anche conferenze e meeting relativi a temi inerenti lo sport e la sicurezza, così i graditi spettacoli di bike trial, dove gli acrobati della bicicletta hanno catalizzato l’attenzione dei presenti.

«Un’edizione veramente complicata, con mille difficoltà da affrontare, – dichiara Alessandro Cipriani, capo organizzatore dell’ASD Veloce Club Firenze – in primis il referendum che ci ha portati al cambio del percorso. Vanno quindi ringraziati la Prefettura, il Comune di Firenze, le varie amministrazioni locali e i relativi corpi di polizia locale, la Polizia Stradale, le numerose associazioni di volontari, tutta la struttura di assistenza sanitaria e tutte le parti chiamate in causa, per permettere che questa edizione andasse in porto»

CLASSIFICHE

GRANFONDO MASCHILE

1. Eduard Kivishev (Velo Club Maggi 1906); 2:58:07

2. Marco Morrone (Cannondale Gobbi Fsa); 2:58:11

3. Tommaso Elettrico (Miche-Mg.K Vis – Legend – Lgl); 3:00:50

4. Vincenzo Pisani (Asd Cycling Team Terenzi); 3:00:52

5. Fabio Cini (Genetik Cycling Team A.S.D); 3:00:53

6. Davide Lombardi (Ciclo Team S.Ginese); 3:00:55

7. Federico Pozzetto (Tbr Certaldo); 3:01:02

8. Marco Da Castagnori (Genetik Cycling Team A.S.D); 3:01:09

9. Ivan Ostolani (Mc Cycling Time); 3:01:14

10. Stefano Cecchini (Asd La Bagarre-Ciclistica Lucchese); 3:01:27

 

GRANFONDO FEMMINILE

1. Simona Parente (Somec-Mg.K Vis – Lgl); 3:10:16

2. Odette Bertolin (Somec-Mg.K Vis – Lgl); 3:14:18

3. Claudia Gentili (Team Giletti C.S.); 3:19:30

4. Sabrina Raggiante (Lesorelle Asd); 3:30:45

5. Michela Menegon (Gruppo Ciclistico Val Di Merse); 3:31:48

 

MEDIOFONDO MASCHILE

1. Giovanni Nucera (Gs Cicli Gaudenzi); 2:02:58

2. Daniele Bergamo (Brão Caffe’ – Unterthurner); 2:03:09

3. Michele Cartocci (Mc Cycling Time); 2:03:23

4. Luca Rocchi (Infinity Cycling Team); 2:04:00

5. Antonio Valletta (Calibre Sport Racing Team); 2:04:15

6. Matteo Cipriani (Infinity Cycling Team); 2:04:23

7. Giancarlo Bertellotti (G.S. Padale Pietrasantino); 2:05:13

8. Emanuele Ristori (G.S. Ciclisti Grassina Asd); 2:05:18

9. Alessandro Bianchin (Prosecco & Friends A.S.D.); 2:05:19

10. Leonardo Rondini (A.S.D. Ciclistica Senese); 2:05:21

 

MEDIOFONDO FEMMINILE

1. Erica Magnaldi (Team De Rosa Santini); 2:08:31

2. Manuela Lezzerini (A.S. Roma Ciclismo); 2:18:01

3. Chiara Turchi (Cicloteam San Ginese); 2:32:46

4. Annalisa Frulli (M. T. Bike Angeli Costruzioni); 2:32:47

5. Gianna Baccelli (Asd Parkpre Giordana Dmt); 2:36:59

 

SOCIETA’

1. GS Poccianti; 2. Mugello Toscana Bike; 3. Cicli Gaudenzi.

Le classifiche complete sono disponibili sul sito di MySDAM

Tutte le informazioni sulla Granfondo Firenze De Rosa sono disponibili sul sito della manifestazione,
sulla pagina Facebook
e su Twitter.

unnamed3

Fonte&Info:

Ufficio Stampa 
Granfondo Firenze De Rosa 2016
Play Full – Agenzia Stampa
gffirenze@playfull.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...