Ciclocross: Mathieu van der Poel domina a Hulst in Olanda.

Nella 4° prova di Coppa del Mondo, Van Aert mantiene la maglia di leader con il secondo posto, mentre Pidcock conquista il terzo posto.

Mathieu Van der Poel vittorioso al traguardo

Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix) ha vinto l’ottava vittoria della stagione ciclocross 2020-21 a Hulst,vincendo il penultimo turno della Coppa del Mondo UCI a un canter.

L’olandese è tornato indietro questo fine settimana dopo la vittoria di Gullegem, battendo il leader della Coppa del Mondo Wout van Aert (Jumbo-Visma) al secondo posto in 1:31. Tom Pidcock (Trinity Racing) ha completato il podio altri 18 secondi dopo una dura battaglia con il belga.

“È quasi una vittoria casalinga”, ha detto Van der Poel dopo la gara. “Ci sono pochissime gare nei Paesi Bassi, quindi è super bello aver ne avere una qui oggi. Mi è piaciuta la gara e oggi ho avuto delle gambe davvero buone, quindi questo aiuta.

Wout Van Aert

“Se vedete la scorsa settimana, ero quasi tre minuti indietro rispetto a Van Aert, quindi non credo che significhi nulla [per i Mondiali]. È la forma del giorno che determina un po ‘gli spazi vuoti. Oggi mi sono sentito molto forte e sono contento di poter finire il mio primo blocco di gare in questo tipo di forma.

Van der Poel era stato al comando totale della gara fin dal secondo giro, dove si era allontanato dal gruppo senza alcuna risposta da nessuno dei suoi rivali, tra cui Van Aert, che era a otto secondi dal GP Sven Nys il giorno di Capodanno e ha battuto l’olandese di 2:49 nello spesso fango di Dendermonde nel precedente turno di Coppa del Mondo.

Van Aert ha subito una confusione ai box in quel secondo giro, il suo meccanico ha perso un cambio di moto e costato al belga preziosi secondi, mentre Van der Poel e Toon Aerts (Baloise Trek Lions) erano davanti.

Alla fine del giro, Van der Poel era solo davanti a un gruppo di inseguimento composto da Van Aert, Aerts e Michael Vanthourenhout (Pauwels Sauzen-Bingoal), mentre Pidcock si unì rapidamente a loro.

Il compagno di squadra di Vanthourenhout, Eli Iserbyt, che stava tornando da un infortunio al gomito subito nella gara di Superprestige del giorno di Santo Stefano a Zolder, non era lassù, essendo stato costretto ad abbandonare dopo una caduta al primo giro.

Mathieu Van der Poel

Davanti, Van der Poel si è fatto comodo in testa, crescendo di 20 secondi al terzo giro a un minuto di vantaggio a metà strada. Van Aert andò dietro, ma non aveva modo di catturare il suo rivale, mentre solo Pidcock poteva tenere il passo con il suo ritmo.

Alla fine, anche Pidcock si ritrasse, aggrappato all’uomo Jumbo-Visma fino all’ultimo giro della gara di un’ora. A quel punto, Van der Poel era a casa e asciutto, flettendo un bicipite mentre attraversava la linea per un’altra vittoria.

A un turno dal 24 gennaio a Overijse, Van Aert mantiene la guida della classifica dei Mondiali, sapendo che finire secondo o superiore sarà sufficiente per assicurarsi la vittoria complessiva. Si piazza a 125 punti dai 110 di Van der Poel, con 40, 30 e 22 punti che vanno sul podio. Anche Vanthourenhout ha ancora una possibilità matematica di vittoria: è terzo con 106 punti.

Podio: Van der Poel, Van Aert, Pidcock

fonte: Cyclingnews.com

foto: Getty Images Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...